eni azioni tempo reale

Come acquistare le quote ENI da privato

Le energie rappresentano oggi uno dei settori di maggiore appeal per gli investitori, questo perché i trader sanno che comprando e vendendo titoli dei grandi gruppi si effettuano veri affari.

Una delle azioni più interessanti nel mercato è proprio quella del gruppo italiano ENI.

 

Ente Nazionale Idrocarburi: la storia di un colosso italiano

 

Il gruppo, noto semplicemente come ENI è l’Ente Nazionale Idrocarburi, ovvero il leader nel settore del petrolio e del gas a livello europeo quindi con un’attività molto estesa sia di raffinazione che distribuzione, Eni si occupa inoltre di vendere gas naturale, elettricità e si occupa di servizi affini nel settore energetico e petrolchimico.

Il suo volume di affari è molto grande ed è esteso in Italia, Asia, Africa con estensioni in tutto il mondo.

Eni nasce nel 1953 come ente pubblico dello Stato Italiano, viene quotato in borsa per la prima volta nel 1992.

Negli anni il gruppo si è esteso firmando accordi e implementando altre grandi società del settore arrivando ad essere il sesto gruppo a livello mondiale in termini di fatturato.

Il suo valore di mercato non è stato sempre stabile, ha conosciuto crescite e decrementi, è oggi statico o comunque al rialzo dal 2015.

In linea generale il settore petrolifero non è ai massimi livelli ma il flusso operativo di Eni dovrebbe aumentare e quindi le previsioni per il prossimo anno sono di crescita.

 

Comprare azioni ENI: investire sul mercato

 

Tutti i privati possono acquistare le azioni ENI, per farlo è necessario accedere ad una piattaforma di trading online che consenta di fare investimenti in borsa in modo diretto.

Solitamente, trattandosi di un settore complesso, vengono utilizzati degli strumenti finanziari denominati CFD che consentono anche di prevedere in linea generale come evolveranno quelle determinate quote.

Il guadagno o la perdita sarà sempre proporzionale al capitale investito, i broker offrono la possibilità di acquisire azioni ENI sulle piattaforme, aiutano a capire l’andamento di mercato e quindi quando è meglio ritirare il guadagno, quando è meglio investire e i possibili ricavi con grafici e flussi di andamento che aiutano molto.

 

Per elaborare un’adeguata strategia è bene rivolgersi sempre ad un broker conosciuto e attendibile, per farlo è possibile anche cercarlo online. Comunque nel complesso acquistando quote Eni difficilmente si va in perdita e si possono fare buoni guadagni questo perché il trend è sempre piuttosto stabile e c’è una bassa volatilità che si aggira intorno al 1.572.

L’importante è sempre procedere ad un’analisi di mercato prima di fare effettivi investimenti, Eni potrebbe potenzialmente crescere sul mercato del Gas Naturale Liquefatto e questo vorrebbe dire in termini economici un vero boom, inoltre il gruppo ha un flusso di cassa piuttosto elevato in questo momento il che significa che può investire anche in nuovi mercati che abbracciano l’ecologia.

Nel complesso quindi acquistare quote Eni anche da investitore privato non comporta rischi, è bene partire con cifre non significative così da valutarne l’andamento e le funzionalità del mercato, per poi intraprendere un piano di investimento importante.