Mi piace servire la mia padrona

Mi sono sempre chiesto perché ultimamente non riuscivo più ad avere quelle erezioni, che un tempo facevano divertire moltissimo le mie ex fidanzate, finalmente ho trovato la risposta: sono diventato uno schiavo. Non è stato un cambiamento graduale il mio ma improvviso, mi sono svegliato una mattina con la voglia di servire una donna, di servirla non solamente a letto ma in tutte quelle pratiche erotiche che sono propedeutiche all’estasi corporale, senza quel pensiero non riesco più proprio ad eccitarmi.

Padrone al telefono 24

Una veloce ricerca su internet, è la scoperta che la mia situazione era quella di molti maschi italiani, cosa questa che mi ha molto tranquillizzato. Ho cercato allora chi mi potesse aiutare e ho cosi trovato un magnifico sito di padrone 899. il sito faceva Vedere delle magnifiche donne dominanti, donne alla quale assoggettarsi in tutto e per tutto, donne magnifiche che ai miei occhi sono subito diventate delle donne da servire, omaggiare, onorare e riverire, ambivo in poche parole a sottostare ad esse. Ho telefonato al numero che il sito indicava quasi immediatamente, devo riconoscere che all’inizio ero un po preoccupato, la voce che ho sentito e soprattutto la scarica di adrenalina che ho provato, mi hanno fatto capire di aver fatto la cosa giusta. La donna che mi ha risposto, aveva una voce gentile ma autoritaria, un tono cortese ma da vera padrona, la voce che volevo sentire. Mi ha subito imposto di spogliarmi, mi ha avvertito che la prossima volta lo avrei dovuto fare prima di chiamarla, e come se non bastasse mi ha imposto di mettere il viva voce, e di inginocchiarmi dinanzi alla cornetta del telefono. Non credevo che questi pochi ordini mi avrebbero portato in dote l’eccitazione, ma cosi è stato, mentre abbandonavo i miei abiti sul pavimento della mia stanza, in mezzo alle cosce cresceva il mio bigolo di carne, un bigolo che non si presentava in tutta la sua turgidezza da molti giorni.

Ho goduto, eccome se ho goduto

La Dea, cosi voleva essere chiamata, prima di iniziare la sessione di addestramento mi ha fatto capire perché ero diventato di fatto il suo schiavo. Negli uomini spesso accade, sono coloro che nella vita comandano al lavoro, e psicologicamente nella vita privata hanno bisogno di una guida forte, una guida che per me era rappresentata dalla mia padrona 899. Non mi preoccupavo dei pochi soldi che spendevo, nulla poteva sopperire alla soddisfazione di essere ritornato, tra le cosce, un vero maschio, ambivo dalla voglia di toccarmi, per raggiungere quel piacere che da molto mi mancava, ma volevo anche far felice la mia nuova amica ed era lei a dover autorizzare quella sega che mi avrebbe portato al godimento. Ero appeso alla sua voce come un bambino lo è a quella del padre mentre racconta una favola, volevo fare tutto per renderla felice, ed ho fatto di tutto per riuscire nel mio intento. La mia padrona, quella prima volta è stata dura ma non inflessibile, ha capito che era il mio esordio nel mondo della schiavitù e mi ha portato ad un orgasmo magnifico. Da quella prima chiamata non posso più fare a meno della mia padrona, ambisco a soffrire per godere, ambisco al dolore per raggiungere il piacere, un piacere che anche tu se sei nella mia stessa condizione puoi raggiungere, basta una semplice, piccola telefonata, una telefonata che mi ha fatto ritornare ad essere maschio, e che sono sicuro anche a te farà lo stesso identico effetto.